Tutto-l’Inglese-di-cui-hai-bisogno-in-vacanza-abaenglish

Tutto l’inglese per andare in vacanza

Hai già scelto la meta delle tue prossime vacanze? Forse Malta, Sydney o San Francisco? Penserai che sia un po’ presto per organizzarti, ma in realtà è sempre bene giocare d’anticipo per non ritrovarsi impreparati.

Dopo aver scelto la tua destinazione, documentati per bene sui luoghi, le persone e le tradizioni del posto. Crea un itinerario equilibrato con i monumenti e i luoghi che desideri visitare. Inoltre avere un’idea delle abitudini della gente del luogo ti aiuterà a beneficiare appieno dall’esperienza e a non offendere involontariamente la sensibilità di coloro con cui ti ritroverai ad interagire. Anche una discreta conoscenza di regole e leggi ti sarà molto utile. Ad esempio, se volessi noleggiare un’auto per fare un bel tour dei castelli della Scozia, sarebbe bene conoscere le norme di circolazione ma anche cosa aspettarsi all’autonoleggio.

E che dire della lingua inglese? Ti senti preparato per ogni evenienza? Per conversare? Fare acquisti e chiamare un taxi? Viaggiare è un ottimo modo per mettersi alla prova e per praticare l’inglese.

Occasioni per praticare l’inglese

Fare una casistica completa di tutte le occasioni che ti si presenteranno per parlare in inglese è quasi impossibile. Facciamo però alcuni esempi pratici che ti ispireranno sul vocabolario da implementare prima di fare le valigie.

Innanzitutto, documentati sui saluti in uso nella località dove ti recherai. Anche se si tratta di un paese anglofono, le usanze cambiano e anche i modi di salutarsi. Ad esempio in Irlanda potresti sentirti dire

Alright there, bud?
(Tutto ok lì, amico?)

Quindi, onde evitare di immaginare che il tuo interlocutore ti stia prendendo in giro chiamandoti “germoglio”, è meglio dare un’occhiata ai saluti più diffusi nel paese che hai scelto.

E che dire delle espressioni e dei modi di dire? Ad esempio, se ti rechi in una lavanderia a secco in Scozia, l’impiegato potrebbe dirti che basta una leccata del gatto per rimuovere le macchie di vino dalla tua camicia preferita. Non prenderlo alla lettera! Si tratta di un’espressione che indica un lavaggio veloce ai vestiti!

The stain is not so bad. A cat’s lick will be enough to remove it!
(La macchia non è poi così male. Una leccata di gatto sarà sufficiente a rimuoverla!)

Situazioni per cui essere ben preparati

È assolutamente importante poi preparare un frasario con le frasi da usare in varie situazioni che potrebbero verificarsi. Potresti mettere per iscritto le frasi organizzandole in sottotitoli, cominciando dalla prenotazione della camera in hotel, passando per le varie fasi del viaggio fino al rientro. Si tratta di un ausilio indispensabile per il viaggio ma anche di un ottimo modo per migliorare il proprio inglese.

Ad esempio, è molto probabile che tu decida di spostarti in taxi, soprattutto in grandi metropoli come New York. Allora non dimenticare di ripassare l’inglese da usare per viaggiare in taxi. Soprattutto se ti ritrovi a fare una prenotazione telefonica, è importante capire bene cosa viene detto ed esprimersi in modo chiaro e corretto.

What is the fare for a night trip?
(Qual è la tariffa per i viaggi notturni?)

Una lista che si rispetti dovrebbe contenere anche frasi e termini legati alla salute e ad eventuali emergenze, anche se ci auguriamo sempre di non doverle usare. Ad esempio, sai come si dice scottatura solare in inglese o mal d’orecchio?

Sunburn (scottatura solare)
Earache (mal d’orecchio)

E se viaggi col tuo amico a quattro zampe? Non dimenticare di documentarti sui termini legati alla toletta e all’alimentazione del cane, onde evitare di comprare gli articoli sbagliati o non graditi al tuo amico fedele.

Infine, un bel tatuaggio esibito in spiaggia, potrebbe farti venire il desiderio di tatuarti qualcosa per sigillare sulla tua pelle il ricordo della tua vacanza nella Baia di San Francisco. Per questa evenienza, potresti inserire alcuni termini specifici su come dare istruzioni sul tatuaggio da fare e su come informarti bene per prendertene cura, soprattutto nel primo periodo.

Insomma, le occasioni e le situazioni in cui potresti dover parlare in vacanza in un paese anglofono sono quasi infinite. Per stilare la tua lista personale, utilizza i consigli e i suggerimenti di quest’articolo. Un altro modo ideale per prepararsi per le vacanze, è seguire un corso di lingua ben programmato. ABA English ti offre un corso online che consta di 144 videolezioni gratuite, cortometraggi basati su situazioni della vita reale e insegnanti madrelingua competenti e disponibili. Pronto per iniziare?

Sì, guardo un cortometraggio!
Sì, scarico l’app!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *