La-concordanza-soggetto-verbo-in-inglese-abaenglish

La concordanza soggetto-verbo nella sintassi dell’inglese

Concordare soggetto e verbo in inglese può sembrare piuttosto semplice; potresti pensare che basti tradurre dall’italiano per non sbagliare. La realtà non è però così semplice: ti è mai capitato di chiederti se fosse appropriato usare il plurale per un verbo con più soggetti o il singolare per un nome collettivo?

Per concordanza si intende l’insieme delle norme che regolano i rapporti tra le varie parti del discorso. Nel caso di soggetto e verbo, in inglese le regole possono essere diverse rispetto alla lingua italiana e quindi non è consigliabile limitarsi alla traduzione. È chiaro che la regola base, come nel caso dell’italiano, vuole il verbo al singolare per un soggetto singolare e il verbo al plurale per un soggetto plurale.

The boy goes to school.
(il ragazzo va a scuola)

The boys go to school.
(I ragazzi vanno a scuola)

Esistono, però, molte eccezioni e situazioni particolari. Ecco tutte le regole da seguire per non sbagliare.

Nomi collettivi

Che dire di una frase in cui il soggetto è rappresentato da un nome collettivo seguito dalla preposizione “di”? Il verbo sarà al singolare o al plurale? In italiano il verbo viene declinato al singolare; In inglese, viene usato il verbo singolare.

A flock of birds flies over my house.
(Uno stormo di uccelli vola sopra la mia casa)

Soggetti collegati da congiunzione disgiuntiva

Due soggetti collegati da una congiunzione disgiuntiva richiedono, diversamente dall’italiano, il verbo al singolare.

My mum or my aunt is coming.
(Mia mamma o mia zia stanno arrivando)

Soggetti collegati da congiunzione correlativa

Che dire di soggetti collegati da congiunzioni correlative come “né… né…”? Anche in questo caso la regola è un po’ più complessa rispetto alla lingua italiana. In italiano il verbo è sempre al plurale, mentre in inglese il verbo concorda con l’ultimo soggetto della lista.

Neither the dishes nor the forks go on the counter.
(Né i piatti né le forchette vanno nello sportello)

Neither the dishes nor the fork goes on the counter.
(Né i piatti né la forchetta vanno nello sportello)

Se uno dei soggetti è il pronome “io”, allora è meglio evitare di posizionare il pronome per ultimo.

Neither I, my sister, nor my friends are going to the concert.
(Né io, né mia sorella, né i miei amici andremo al concerto)

Soggetti collegati da congiunzione coordinante

Con più soggetti collegati dalla congiunzione coordinante la regola generale vuole il verbo al plurale.

The car and the bicycle are in the garage.
(L’auto e la bici sono in garage)

Soggetto e verbo separati da frase incidentale o altri insiemi di parole

Quando il soggetto e il verbo sono separati da un’altra frase (si chiama proposizione incidentale) o da altre espressioni, la concordanza rimane invariata e segue la regola generale.

The note, along with the pencil, was found under the shelf.
(Il quaderno, insieme alla matita, su trovato sotto la mensola)

Mary (and I am not lying!) is stealing a pair of shoes from the store!
(Mary (e non sto dicendo una bugia!) sta rubando un paio di scarpe dal negozio!)

Unità di misura

Che dire delle unità di misura? A differenza della lingua italiana, indipendentemente dalla somma, il verbo va al singolare.

£10 is too much.
(10£ sono troppi)

Se però ti riferisci ai soldi come oggetti da considerare singolarmente, allora la concordanza è legata alla quantità, se singolare o plurale.

£10 were found in the garden.
(10£ furono trovate in giardino)

Espressioni che indicano quantità

Con espressioni che indicano quantità come “un po’ di..”, “un terzo di…”, “tutta la…”, la regola richiede che il verbo concordi con la parola che indica l’oggetto in questione.

All of the cake is gone.
(Tutta la torta è finita)

All of the cakes are gone.
(Tutte le torte sono finite)

Nel caso in cui queste espressioni introducono nomi collettivi come famiglia, gruppo, giuria, il verbo può essere coniugato sia al singolare che al plurale.

All of my family has arrived on time.
(Tutta la mia famiglia è arrivata in orario)

All of my family have arrived on time.
(Tutta la mia famiglia è arrivata in orario)

I wish you were here…

E la canzone dei Pink Floyd? È un caso di errore clamoroso? Perché il soggetto è singolare e il verbo è were anziché was? La ragione è che in questo caso la frase esprime un desiderio, è il cosiddetto subjunctive mood, che è usato per esprimere un desiderio, un fatto immaginario, un augurio. Secondo la regola, in questo caso il soggetto al singolare richiede il verbo al plurale.

I wish you were here.
(Vorrei che tu fossi qui)

She would prefer if he came tomorrow.
(Preferirebbe che lui venisse domani)

Questi che ti abbiamo presentato sono i diversi casi di concordanza soggetto/verbo in inglese. Speriamo di avere chiarito i tuoi dubbi sull’argomento. Hai altre curiosità relative alla grammatica? Perché non provi il nostro corso online? ABA English ti offre 144 videolezioni gratuite e altrettanti cortometraggi che ti aiuteranno a capire come parlare inglese in modo adeguato nei diversi contesti della tua vita quotidiana. Inoltre avrai a disposizione insegnanti madrelingua per chiarire ogni tuo dubbio.

OK, provo il corso!
OK, scarico l’app!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *